Panissa Vercellese-Piemonte

Panissa Vercellese

Chef: Lilia

Località: Piemonte

 

   Ingredienti

200 gr. di fagioli borlotti secchi
300 gr. di riso Arborio
200 gr. di salsiccia
un pezzo di cotica di maiale
un cucchiaio di concentrato di pomodoro
1/2 cipolla
1 costa di sedano
1 carota
uno spicchio d’aglio
un bicchiere di vino rosso
una noce di burro
olio
pepe nero a piacere

Procedimento

Mettere a bagno i fagioli per 12 ore in acqua fredda.
Farli bollire con sedano carota aglio e cotica di maiale.
A metà cottura salare.
Quando i fagioli sono cotti, toglierli dal brodo e tenerli da parte.
Tritare la cipolla e sbriciolare la salsiccia, farli rosolare piano con l’olio
Quando la cipolla comincia a colorire aggiungere il concentrato e il riso.
Fare tostare il riso e aggiungere il vino. Quando il vino è evaporato coprire
col brodo di fagioli e far cuocere adagio, girando solo per evitare che si attacchi.
A metà cottura aggiungere i fagioli e finire di cuocere.
Spegnere e mantecare col burro, aspettare un paio di minuti prima di servire.

BUON APPETITO

 

Sformato-di-riso-Piemonte

Sformato di riso

Chef: Norma e Daniela

Località: Piemonte

 

    Timballo-di-riso-Piemonte Ingredienti  x 4 persone

brodo vegetale

riso 300gr ca  
polpa di manzo tritata 200gr
cipolla
olio extravergine
vino bianco
trito misto per soffritto (cipolla, carota e sedano) tagliato a mano
burro ca 60gr  
grana padano ca 50gr
salsa di pomodoro
un bicchiere di latte e del pane secco e pan grattato
aglio
timo (oppure erbette di stagione)
paprica dolce o zafferano (a piacimento)
sale
pepe (a piacimento).

Procedimento

In una terrina  preparo la carne tritata con l’aggiunta di parmigiano, pane raffermo bagnato nel latte, un uovo e un pizzico di pan grattato. Amalgamo bene il tutto e formo delle palline piccolissime, questa è la ricetta originale ma in alternativa, si può fare anche semplicemente con del ragù.
A parte inizio a rosolare il trito misto per soffritto (cipolla, carota e sedano), con uno spicchio di aglio in olio extravergine d’oliva, poi unisco le polpettine di carne e rosolo finche non risultano dorate.

Metto sale e pepe, aggiungo il timo (o delle erbette di stagione), un vasetto di pomodoro in salsa e bagno con il vino bianco.
Copro e lascio cuocere per 40 minuti circa.

In un tegame a parte, rosolo in olio extravergine la cipolla (adoro il profumo dolce che sprigiona dal tegame in questa fase: nulla è benevolo come l’olio extravergine d’oliva…) per 2 minuti circa, unisco il riso e faccio tostare fino a quando il chicco non risulta traslucido.
Poi bagno con il brodo bollente, unisco lo zafferano e procedo nella cottura.
Tolgo dal fuoco dopo 15 minuti circa, unisco 50gr di burro, il grana e procedo mantecando.

Imburro uno stampo per plum cake antiaderente fodero le pareti con ca 3/4 del risotto.
Poi riempio la parte centrale con le polpettine, quindi completo con il risotto rimasto. Metto lo stampo in frigo.
Il giorno dopo inforno a 200° per 30 minuti. Rovesciate su un piatto da portata e servite.
Oppure semplicemente:
In una teglia per dolci con il buco in mezzo, fodero le pareti con ca 3/4 del risotto. Poi riempio la parte centrale con le polpettine.

 

 

Bucatini con le sarde- Sicilia

                      Bucatini con le sarde

Chef: Maria e Carmen G.

Località: Sicilia

 

   Ingredienti

INGREDIENTI PER 8 PERSONE:
FINOCCHIETTI                                 1  Kg.
SARDE                                          800 g.
UVETTA                                        100 g.
PINOLI                                         100 g.
BUCATINI                                     900 g.
ACCIUGHE SALATE                         4 o 5
CIPOLLA                                   1 GROSSA
PASSATA DI POMODORO 1 BOTTIGLIA
PANE PESTO, SALE, PEPE (a piacere)
            

Procedimento

PULIRE IL FINOCCHIETTO E LESSARLO IN ABBONDANTE ACQUA, SCOLARLO E TRITARLO GROSSOLANAMENTE.
IN UNA CASSERUOLA SOFFRIGGERE LA CIPOLLA TRITATA FINEMENTE, QUNDO SARA’ DORATA AGGIUNGERE 100g. DI UVETTA DOPO AVERLA AMMORBIDITA IN ACQUA TIEPIDA PER 10 MINUTI, E 100 g. DI PINOLI. LASCIARE ROSOLARE POCHI MINUTI, AGGIUNGERE LA PASSATA DI POMODORO, I FINOCCHIETTI LE SARDE. SALE, PEPE (a piacere)E PER ULTIMO LE ACCIUGHE SOTTO SALE PRECEDENTEMENTE LAVATE PESTATE E SCIOLTE IN OLIO CON UN P0′ DI ACQUA CALDA. TOGLIERE DAL FUOCO E TENERE AL CALDO.
LESSARE LA PASTA, SCOLARLA E CONDIRLA CON IL CONDIMENTO. A PIACERE SPOLVERIZZARLA CON PANE PESTO TOSTATO IN UN PO’ DI OLIO.

 

Sformato-di-riso-Piemonte

Sformato di riso

Chef: Norma e Daniela

Località: Piemonte

 

    Timballo-di-riso-Piemonte Ingredienti  x 4 persone

brodo vegetale

riso 300gr ca  
polpa di manzo tritata 200gr
cipolla
olio extravergine
vino bianco
trito misto per soffritto (cipolla, carota e sedano) tagliato a mano
burro ca 60gr  
grana padano ca 50gr
salsa di pomodoro
un bicchiere di latte e del pane secco e pan grattato
aglio
timo (oppure erbette di stagione)
paprica dolce o zafferano (a piacimento)
sale
pepe (a piacimento).

Procedimento

In una terrina  preparo la carne tritata con l’aggiunta di parmigiano, pane raffermo bagnato nel latte, un uovo e un pizzico di pan grattato. Amalgamo bene il tutto e formo delle palline piccolissime, questa è la ricetta originale ma in alternativa, si può fare anche semplicemente con del ragù.
A parte inizio a rosolare il trito misto per soffritto (cipolla, carota e sedano), con uno spicchio di aglio in olio extravergine d’oliva, poi unisco le polpettine di carne e rosolo finche non risultano dorate.

Metto sale e pepe, aggiungo il timo (o delle erbette di stagione), un vasetto di pomodoro in salsa e bagno con il vino bianco.
Copro e lascio cuocere per 40 minuti circa.

In un tegame a parte, rosolo in olio extravergine la cipolla (adoro il profumo dolce che sprigiona dal tegame in questa fase: nulla è benevolo come l’olio extravergine d’oliva…) per 2 minuti circa, unisco il riso e faccio tostare fino a quando il chicco non risulta traslucido.
Poi bagno con il brodo bollente, unisco lo zafferano e procedo nella cottura.
Tolgo dal fuoco dopo 15 minuti circa, unisco 50gr di burro, il grana e procedo mantecando.

Imburro uno stampo per plum cake antiaderente fodero le pareti con ca 3/4 del risotto.
Poi riempio la parte centrale con le polpettine, quindi completo con il risotto rimasto. Metto lo stampo in frigo.
Il giorno dopo inforno a 200° per 30 minuti. Rovesciate su un piatto da portata e servite.
Oppure semplicemente:
In una teglia per dolci con il buco in mezzo, fodero le pareti con ca 3/4 del risotto. Poi riempio la parte centrale con le polpettine.

 

 

Timballo Puglia

Timballo di pasta

Chef: Erminia

Località: Puglia

 

timballo-puglia    Ingredienti

            carne a fettine per rolatine q.b.

2          costine di manzo e 2 di maiale

3 hg.    carne tritata di manzo per polpettine

1 kg.    pomodoro passato

1 kg.    pasta (ziti spezzati o rigatoni)

2 hg.    mortadella a fette tagliata a dadini

2          scamorze o mozzarelle

1          salsiccia stagionata

6          uova

            formaggio parmigiano, pecorino, cipolla, olio, sale e pepe.

Procedimento

In un tegame fare dorare la cipolla tagliata a fettine in olio di oliva. Togliere la cipolla e aggiungere la carne con l’osso (costine) e le rolatine ripiene di mortadella, sale, pepe, aglio, prezzemolo e pecorino grattugiato. Farle rosolare e sfumare con vino bianco. Aggiungere il pomodoro passato e cuocere lentamente.

Cuocere la pasta, scolarla a metà cottura e condirla con il sugo e una manciata di formaggio parmigiano e pecorino.

In una teglia da forno, mettere uno strato di pasta sulla base di sugo, del formaggio grattugiato, sugo, polpettine già cotte, mortadella, mozzarella o scamorza a dadini. Ripetere gli strati, finchè finiscono tutti gli ingredienti. In ultimo, cospargere il tutto con un composto di uova sbattute, sale e formaggio. Mettere in forno a 200° per 30 min.