La nostra storia

Perchè La Banca del Tempo a Nichelino?

Perché alla fine del 1998 un piccolo gruppo di persone, in prevalenza donne che maggiormente sentono il problema di doversi affidare agli altri per lo svolgimento di alcune mansioni e poter offrire in cambio la propria disponibilità a svolgerne altre, ha deciso di associarsi e costituire una sede anche a Nichelino della BANCA DEL TEMPO.L’inaugurazione è avvenuta il 6/3/1999 alla presenza delle Autorità cittadine e provinciali.(Sindaco Pier Bartolo Piovano,Vice Sindaco Giuseppe Catizone e Aurora Tesio Presidente IX Commissione Pari Opportunità)L’amministrazione comunale, condividendo l’iniziativa, ha provveduto a deliberare l’assegnazione della sede in via Moncenisio 27 e l’utilizzo delle attrezzature necessarie per lo svolgimento delle attività dell’associazione. Il 28/12/1998 veniva presentato in Provincia il progetto “IL TEMPO RITROVATO” e la BDT viene premiata con la somma di tre milioni di lire ed una targa di riconoscimento. Tale importo è stato destinato all’acquisto di un personal computer, completo di scanner e stampante, e di materiale pubblicitario. CHE COS’ E’ “LA BANCA DEL TEMPO”>LA BANCA DEL TEMPO CHI PUO RIVOLGERSI A QUESTA BANCA? QUALI SONO LE PRESTAZIONI CHE SI POSSONO RICHIEDERE E QUALI QUELLE CHE SI POSSONO OFFRIRE?

• COME SI FA AD ASSOCIARSI? La banca del Tempo è un “istituto di credito” molto particolare, dove le persone che vi aderiscono mettono a disposizione di chi lo richiede il proprio tempo per delle prestazioni, infatti nella Banca del Tempo non circola denaro, ma solo tempo. Tutti possono iscriversi alla banca del Tempo, l’unico vincolo e che si possono chiedere prestazioni, ma in cambio bisogna rendersi disponibili per effettuarne altre. Facciamo un esempio: Carla ha bisogno che qualcuno le guardi i bambini mentre va dal medico, in cambio crede di poter contraccambiare lo stesso favore, oppure, dal momento che è molto brava in cucina dicono, preparare delle torte per quelle donne e perché no uomini che non hanno il tempo o le capacità. Le prestazioni che possono essere richieste sono diverse, naturalmente il vincolo è che qualche socio si sia reso disponibile a farle; le più classiche vanno dal fare compagnia alle persone anziane, accompagnarle a fare la spesa o fare qualche piccola commissione per loro (esempio pagare le bollette) al mettersi a disposizione per guardare bambini, stirare cucire, cucinare, fare qualche piccola riparazione per la casa (piccole riparazioni di elettrodomestici, serrature, idrauliche, elettriche, ecc). Per associarsi bisogna presentarsi alla sede, lasciare i propri dati, e compilare il modulo di adesione. In alcuni casi è previsto una quota associativa per spese di gestione. Al momento dell’iscrizione viene consegnato l’elenco dei soci con le loro prestazioni .e un blocchetto di assegni che verrà compilato con le ore date nel momento dello scambio.L’unità di misura è il tempo alla pari. L’idea forte non è la gratuità come accade nel volontariato, bensì la reciprocità. Esempio di alcuni scambi possibili Servizi alla persona:compagnia varie• baby sitter, piccole commissioni; Lavori per la persona: piccoli lavori di cucito• stiratura • cura dei capelli• preparazione di pasta fatta a mano ed eventuale insegnamento• preparazione di dolci• scambi di ricette e dolci; prime nozioni sul lavoro ai ferri , uncinetto e ricamo

consigli x il lavaggio ad acqua e secco; lezioni di matematica ripetizioni; elementari e medie;manicure e consigli estetici consulenze collaborazioni varie lezioni di inglese;consulenza sanitaria;aiuto culinario e aiuto in cucina;disbrigo pratiche amministrative e varie;consigli assicurativi ed economici; piccoli nozioni di computer; articoli giornalistici;organizzazione feste; consigli enologici; Lavori per la casa: piccoli lavori in casa; piccoli lavori di idraulica e varie x la casa; cura e custodia piante. L’attività della banca si sviluppa cercando di essere presente sullo scenario della città partecipando a progetti di cooperazione diversa e di cultura varia, in modo da diventare un riferimento significativo per la popolazione. Nel 1990 con l’avvento della guerra del Kosovo; le associazioni umanitarie sono chiamate a collaborare per la raccolta del materiale. Dopo aver portato a termine l’impegno preso le associazioni trovandosi bene decidono di formare il Coordinamento della associazioni; di Nichelino che attualmente promuove, con l’Amministrazione comunale, un progetto di cooperazione decentrata in Burchina Faso.

Novembre 2002:

“La locale BdT” con il contributo della Provincia di Torino, presentano al Centro Nicola Grosa. lo spettacolo teatrale  di Alma Teatro”TUTTO COMPRESO”

Febbraio 2004:

//www.bibliotecanichelino.it/BIT/BancaDelTempo/Immagini/Nella Sala Marmi della Provincia alla presenza dell’Assessore alle Pari Opportunità, Politiche Sociali e Giovanili Maria Pia Brunato, Consigliera di Parità, Provinciale Laura Cima e la Presidente della IX commissione x Pari Opportunità .uomo-donna Aurora Tesio, con conferenza stampa viene firmato il Protocollo d’Intesa – Coordinamento BdT – Provincia-T0.

Marzo 2004:

Passa il tempo e non riuscendo a trovare sostegno dall’amministrazione Comunale decidiamo di fare un convegno sui rapporti con le amministrazioni delle BDT del Coordinamento, che si tiene nella sala consiliare di Nichelino:

ESPERIENZE A CONFRONTO.

Hanno portato il loro contributo le BdT di

Rosta, Settimo T.se. Chieri, IV Circoscrizione TO

Si festeggia i 5. anni dalla fondazione, un traguardo che prosegue  con entusiasmo ed impegno e ampliamento del numero dei soci.

Segue  il buffet offerto ed elaborato dalle socie  dalla BdT.

Un’altra bella esperienza è stata conoscere e, far compagnia a una socia della BdT di Piombino ricoverata in una struttura locale. A volte basta poco per intrecciare rapporti Umani.

Settembre 2004:

La locale BDT partecipa alla prima festa – convegno Nazionale di ROMA

E la prima uscita a livello Nazionale. Si tratta di un avvenimento molto importante  vissuto con Aurora Tesio e Barbara Bisset

Intanto, all’Atrium  il coordinamento Provinciale  delle BDT  firma la convenzione con il Toroc   e la collaborazione  Provinciale con le sezioni  soci  Coop

Ottobre 2004:

Viene avviato, in collaborazione con la sezione soci COOP di Nichelino il primo ciclo di 4 incontri  settimanali  di MANI in PASTA per trasmettere i nostri saperi tradizionali,: un’iniziativa per far conoscere la pasta delle nostre regioni, iniziando con :

ORECCHIETTE DELLA PUGLIA

Trasmette il SAPERE la socia  Erminia

Marzo 2005:

Inizia l’anno e il secondo ciclo di MANI in PASTA vede le tradizioni della Sardegna e della Lucania:

GNOCCHETTI SARDI e MACCHERONI LUCANI

Trasmettono il loro SAPERE  le socie Lussoria e Rita V.

Con questo nuovo ciclo  la BdT coglie  i primi frutti e si ingrandisce di tre nuove socie

A Torino si è svolto il Seminario Nazionale BDT con la partecipazione delle Amministrazioni Provinciale, Comunale e Regionale del Piemonte, nel quale sono stati affrontati argomenti su:
• BDT e.Enti locali (tema sul quale la BDT di NICHELINO è intervenuta)
• BDT e.Scuole
• BDT e.Associazionismo
• BDT e.Alimentazione
• I bambini e la BDT

Il 19/3/2005,

con il contributo della Provincia di Torino, l’Amministrazione Comunale di Nichelino La Biblioteca Civica  in collaborazione con  la BDT, presenta il progetto ” BOOK IN TIME” (libro nel tempo) iniziativa intenta ad avviare un nuovo e originale approccio alla lettura.

Giugno 2005:

La locale BdT partecipa al Convegno Nazionale di ALI TERME -ME-
Incontro per cercare di creare una rete Nazionale delle Banche del Tempo

Ottobre 2005:

Il terzo ciclo di MANI in PASTA  vede la creazione dei TROCCOLI Puglia
e gli SPAGHETTI alla CHITARRA Abruzzo

Hanno trasmesso il loro sapere Erminia e Teresa  di Moncalieri

Perché anche tra BdT  c’è la possibilità di scambiare il tempo

Marzo 2006:

Il 5 marzo, come ogni anno il coordinamento delle BdT partecipa alla giornata della donna, iniziativa della provincia di TO e nell’occasione è passata a trovarci l’assessora provinciale Aurora Tesio e la Presidente Regionale Mercedes Bresso e dove le è stato fatto dono della nostre nuove tshirt con il logo delle Banche del Tempo. Alla  domanda della  presidente Erminia Ruggeri:”Visto che ha poco tempo, perché non si iscrive alla BdT?”

La Presso risponde. “Mi iscriverei, ma dovreste aspettare 5 anni prima che possa ricambiare.”

Il 7 marzo si è concluso il 4° ciclo Mani in Pasta, che ha visto un pubblico molto attento e curioso.

A richiesta abbiamo trasmesso il sapere delle “orecchiette”.

Con questa  iniziativa abbiamo consolidato la conoscenza di diverse persone che sono diventate socie.

Il 18 marzo è partita la nuova iniziativa “Chef x un giorno”
una volta al mese una persona di buona volontà ci insegnerà una ricetta Regionale” dall’antipasto al dolce”.
Come primo incontro c’e stata la Sicilia con “Le arancine”questa nuova iniziativa è stata possibile grazie al C.I.S.A che ci da la possibilità di usare la cucina e COOP di Nichelino che fornisce il materiale per far si che questi incontri possano fare.
Tutti gli incontri hanno la finalità di far conoscere la Banca del Tempo e farla crescere.

Le nostre iniziative:

Sempre con la collaborazione del C.I.S.A. e Coop

Il 22 aprile si è svolto il 2° incontro per l’iniziativa “Chef x un giorno”

 dove ha visto la Sardegna proporci la sua ricetta regionale, il tipico dolce “Pàrdulas”

nuove persone si sono avvicinate alla BdT e questo è il nostro obiettivo.

Hanno partecipato oltre alle chef.  7  socie  e  7  non socie

 Le socie  chef  sono  state Virginia e Lussoria

Il 29 aprile siamo chiamate a partecipare alla giornata  x la raccolta fondi x Telefono Azzurro, diffondere solidarietà fa parte delle nostre finalità

 Nel mese di giugno annualmente  partecipiamo   all’iniziativa di Settimo Torinese

“La rifiuterai”, un’occasione x trascorrere una giornata insieme  alle BdT del coordinamento, condito da un ricco buffet creato dalle socie della BdT locale

 19 Maggio si svolge l’iniziativa del Book in Time Day al mattino c’e stato l’incontro con gli studenti di 2 scuole  superiori, iniziativa interessante da ripetere per il prossimo anno scolastico.

Alle 17,00. si è fatto il bilancio dei 14 mesi  dei liberi in uscita

Abbiamo liberato oltre 500 libri con l’impegno di 171 ore messe a disposizione dalla socie della BdT

Le ore impegnate non sono offerte x volontariato ma è uno scambio con l’amministrazione comunale in cambio  del locale, luce, riscaldamento e volantini prodotti.

Alla fine c’e stato il buffet con ingredienti offerti dalla Coop e la trasformazione in favolosi manicaretti dalle socie della BdT.

 20 maggio

Ci ritroviamo per  il nostro 3° incontro con la chef del mese

La socia della romagna  ci ha trasmette  come si fa

 la tanto decantata “Piadina romagnola”.

La sua manualità fluida ci ha fatto capire quanto sia facile fare e trasmettere

delle ricette, l’importante è farle con il piacere di far piacere

Dopo aver gustato la calda piadina “con del buon vino, offerto da un allieva”.

Ci si dà appuntamento al 17 giugno

Oltre alla chef  hanno partecipato 11 socie, e 4 allieve e 1 allievo.

La socia Chef del mese è stata… Rosalba

Le socie frequentano regolarmente corsi di formazione e di aggiornamento, si incontrano con i soci delle altre BdT x confrontarsi e scambiare le proprie esperienze.

I soci si ritrovano per passare insieme momenti piacevoli di relax: passeggiate, visite alla città,cene di fine anno, ecc.

17 giugno

è il nostro 4° incontro  con la Chef di turno ,

questa volta tocca alla Liguria  con la sua specialità “Torta di riso”

anche il riso ha tante caratteristiche da scoprire le  partecipanti sono molto attente ad apprendere i saperi regionali,per poi metterli in pratica.

Le persone che trasmettono i loro saperi sanno che, chiunque li riceve

quando metterà in pratica il sapere,qualunque esso sia  sarà nei suoi pensieri

dopo aver gustato la torta ci salutiamo dandoci appuntamento a

settembre con tante novità.

 la socia  Chef del mese  è stata Giovanna V.

Il 9 giugno 2006 è stata firmata la convenzione con l’Amministrazione Comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code