Gueffus-Sardegna

Gueffus

Chef: Virginia

Località: Sardegna

Gr. 500    di mandorle
Gr. 600   di zucchero semolato
1                bicchierino  di liquore dolce a piacere:

1               limone

1               bicchierino di acqua di fior d’arancio

es. Maraschino,  Strega o Mirto

Procedimento
Pelare le mandorle, dopo averle scottate in acqua bollente; lasciatele asciugare, poi frullarle  finemente.
In un tegame a pareti alte, sciogliete gr. 500 di zucchero, 100 ml di acqua, il liquore e   acqua di fior d’arancio, finchè si trasformerà in sciroppo limpido e trasparente. Aggiungere la farina di mandorle e il limone grattugiato, mescolare  a lungo e lasciare cuocere. Togliete dal fuoco e lasciare che si raffreddi, quando il composto è tiepido, bagnare le mani con acqua fior d’arancio e formare tante piccole palline, grosse come  nocciole, rotolatele nello zucchero rimasto e lasciate che si raffreddino e si asciughino.
Avvolgete prima in foglietti di carta stagnola, poi in un foglietto di velina colorata,  da richiudere alle estremità come si fa con una caramella, frangiando con le forbici i bordi.

 

Shepherd’s pie

                                 Shepherd’s pie  ( torta del pastore)

                                                              Chef: Lilia .

 Località:

    shepherds-pie

Ingredienti 

600 gr. di carne macinata
2 cipolle
1 carota
2 coste di sedano
2 foglie d’alloro – timo
4 cucchiai di concentrato
2 cucchiaini di salsa Worchester
300 gr.di piselli
800 ml di brodo
40 gr. di burro
3 cucchiai di olio – sale e pepe q.b.

Per la copertura

1 kg.di patate
200 ml di latte
80 gr. di burro
2 tuorli d’uovo
sale pepe e noce moscata q.b.

Procedimento

Fare rosolare col burro e l’olio per qualche minuto la cipolla il sedano e la carota, quindi aggiungere la carne e fare ben rosolare sbriciolandola col cucchiaio di legno, aggiungere poi l’alloro, il timo.
il concentrato di pomodoro, la Worchester e il brodo e fare sobbollire a fuoco dolce per circa 45  minuti; quindi mettere i piselli.
aggiustare di sale e pepe e lasciare cuocere fin che i piselli siano teneri.
Nel frattempo fate bollire le patate e preparate un  purè in cui metterete i tuorli d’uovo.
Ponete la carne in una pirofila, livellatela bene e coprite con il purè.
Infornare  a 200° per 30 minuti.
Dopo 20 minuti accendete il grill per fare una bella crosticina.
Lasciare riposare qualche minuti prima di servire.

Frico (Friuli)

Chef: Mirella

Località: Friuli

 Ingredienti  x 3 persone

Patate                                                    gr. 900
Formaggio, fresco e stagionato       gr. 300
Olio                       cucchiai                        0,3

Sale, un po’
Cipolle, alcune fette

 

Procedimento

Versare l’olio in una padella antiaderente, aggiungere la cipolla e farla cucinare senza però friggerla,
di seguito aggiungere le patate sottili, mescolare bene e aggiungere un pizzico di sale,cucinare senza friggere in modo che le patate restino morbide.

Tagliare il formaggio a cubetti ed aggiungerlo alle patate, mescolare il tutto facendo attenzione che il composto non si attacchi alla padella, bisogna far si  che al tutto si formi  una  crosticina  dorata;

successivamente bisogna ribaltare il frico, come se fosse una frittata e ripetere l’operazione  per entrambi  i  lati.

Il Frico  deve  rimanere  piuttosto  morbido  all’interno.

Versare in un piatto di portata

 

Timballo Puglia

Timballo di pasta

Chef: Erminia

Località: Puglia

 

timballo-puglia    Ingredienti

            carne a fettine per rolatine q.b.

2          costine di manzo e 2 di maiale

3 hg.    carne tritata di manzo per polpettine

1 kg.    pomodoro passato

1 kg.    pasta (ziti spezzati o rigatoni)

2 hg.    mortadella a fette tagliata a dadini

2          scamorze o mozzarelle

1          salsiccia stagionata

6          uova

            formaggio parmigiano, pecorino, cipolla, olio, sale e pepe.

Procedimento

In un tegame fare dorare la cipolla tagliata a fettine in olio di oliva. Togliere la cipolla e aggiungere la carne con l’osso (costine) e le rolatine ripiene di mortadella, sale, pepe, aglio, prezzemolo e pecorino grattugiato. Farle rosolare e sfumare con vino bianco. Aggiungere il pomodoro passato e cuocere lentamente.

Cuocere la pasta, scolarla a metà cottura e condirla con il sugo e una manciata di formaggio parmigiano e pecorino.

In una teglia da forno, mettere uno strato di pasta sulla base di sugo, del formaggio grattugiato, sugo, polpettine già cotte, mortadella, mozzarella o scamorza a dadini. Ripetere gli strati, finchè finiscono tutti gli ingredienti. In ultimo, cospargere il tutto con un composto di uova sbattute, sale e formaggio. Mettere in forno a 200° per 30 min.