Frico (Friuli)

Chef: Mirella

Località: Friuli

Ingredienti  x 3 persone:
Patategr. 900
Formaggio, fresco e stagionatogr. 300
Oliocucchiaio 3
Saleun po
Cipollaalcune fette

Procedimento

Versare l’olio in una padella antiaderente, aggiungere la cipolla e farla cucinare senza però friggerla, di seguito aggiungere le patate sottili, mescolare bene e aggiungere un pizzico di sale,cucinare senza friggere in modo che le patate restino morbide.

Tagliare il formaggio a cubetti ed aggiungerlo alle patate, mescolare il tutto facendo attenzione che il composto non si attacchi alla padella, bisogna far si  che al tutto si formi  una  crosticina  dorata;

successivamente bisogna ribaltare il frico, come se fosse una frittata e ripetere l’operazione  per entrambi  i  lati.

Il Frico  deve  rimanere  piuttosto  morbido  all’interno.

Versare in un piatto di portata

Quiche Lorraine (si pronuncia chisc loren) (Francia)

Chef: Elisabeth

Ingredienti
Farina tipo 00gr. 250
Margarina di buona qualitàgr. 125
Acqua e sale
1° ripieno
Uova grandi2
Bicchiere di latte1
Vaschetta di panna Elena fresca (da montare)1/2
Pancetta affumicata ben stagionata, non cottagr. 150
Sale, pepe, noce moscata (se piace)
Gruviera grattugiata o bernagr. 70
2° ripieno
Uova grandi2
Vaschetta di panna Elena fresca (da montare)1/2
Parmigiano grattugiatogr. 50
Peperoni rossi o gialli abbrustoliti, sbucciati tagliati a faldine che verranno insaporite con olio ed origano in padella2

Procedimento x l’impasto

In una terrina mettere la farina e la margarina a pezzetti (temperatura ambiente) e lavorarla con la punta delle dita al fine di ottenere una sabbia, pian piano aggiungere acqua salata, (senza lavorare tanto l’impasto). La lavorazione deve essere fatta quanto basta per amalgamare, un impasto lavorato più del dovuto, rischia di indurirsi dopo la cottura. Lasciare riposare l’impasto  fatto a palla infarinata, dentro un contenitore coperto con un canovaccio per circa ½ ora

Ripieno n 1

Rivestire la teglia con la sfoglia, tagliare la pancetta a dadini piccoli e spargerla sull’ impasto aggiungere la gruviera grattugiata, sbattere le uova, la panna, il latte, sale, pepe, noce moscata e  versarlo sulla pancetta.                               Tempo di  cottura : 25/30’  a 180° a forno ventilato.

Ripieno n2

Arrostire i peperoni e tagliarli a listarelle corte, farle insaporire in olio, aglio e origano, lasciarle raffreddare;  spargerle sull’impasto che riveste la teglia, cospargere il parmigiano grattugiato;

sbattere le uova, la panna, il latte, sale, pepe e versarlo sui peperoni.

 

Parmigiano grattugiato

Cozze ripiene alla Tarantina

Chef: Ortensio, Carlo, Antonio

Località: Puglia

Ingredienti x 4 persone:
Cozze tarantinekg. 1
Mollica di pane raffermo tipo Altamurakg. 1/2 circa
Pane pesto1/2 kg
Uova fresche e intere3
Pecorino pugliese100 gr.
Pomodori x salsa1 kg.
Code di sedano
Pepe appena macinata
Prezzemolo freschissimo
Spicchio d’aglio
Peperoncino piccante
Olio extra vergine di olive

Procedimento

Preparare il ripieno impastando la mollica del pane precedentemente ammollato e strizzato, le uova, il formaggio, il prezzemolo e l’aglio tritato, il pepe, ottenendo un impasto di una consistenza maggiore di come se volessimo fare delle polpette aggiungere pane pesto se è troppo molle. Mentre l’impasto riposa preparare le Cozze, pulendo l’esterno molto bene e aprendole, lasciando entrambe le valve e recuperando l’acqua. Se non le sai aprire le cozze possono essere aperte sul fuoco, facendo attenzione a ritirarle una per una appena accenna ad aprirsi. Fare il soffritto facendo sfumare l’olio con l’ aglio, il sedano, il peperoncino e il prezzemolo tritato. A soffrittura ultimata, togliere se si vuole l’aglio, che dovrà essere bruciacchiato, e il peperoncino, aggiungere i pomodori passati, l’acqua delle cozze e lasciar cuocere. Intanto inserire abbondante ripieno nelle cozze, tanto da far si che le valve rimangano leggermente aperte per permettere al sugo di insaporire l’interno, chiuderle con un filo e porle ordinatamente nel tegame del sugo a cuocere una ventina di minuti.

Variante: Gratinate al Forno

Aggiungere un poco di acqua delle cozze all’impasto poi riempire le valve anche più di quelle messe nel sugo chiuderle sempre con il filo e porle in piedi in una teglia da forno che sarà riempita totalmente in modo che le cozze restino diritte con l’impasto verso l’alto. Far gratinare nel forno precedentemente riscaldato a 180° per 20 minuti circa.