Paella-Spagna

Aurora di Moncalieri

Paella

Spagna

Incredienti:

gr. 300           scampi;
gr- 500            di muscoli freschissimi;
gr. 100            prosciutto cotto;
gr. 50.           pancetta;
n.1               salsiccia napoletana piccante di circa 100 gr.;
n.2               tazze di riso a grana lunga;
n.1               tazza di piselli ;

n.1               cipolla tritata;
n.1               spicchio di aglio ; 1 peperone;
gr. 500          di pomodori;
n.1              cucchiaino di origano ;
n.1              peperoncino rosso ;
n.1              cucchiaino di semi di cumino ;
n.1              cucchiaino di zafferano ;
n.4              tazze di brodo; ½ bicchiere di olio di oliva; sale.

Lessare scampi e muscoli e tenerli a parte.
Lessare i piselli e tenerli a parte.
Arrostire il peperone in forno e tenerlo a parte..
Cuocere i pezzi di pollo in una terrina insaporiti con peperoncino, origano, aglio ,olio, cipolla. Unire al pollo i pomodori, la pancetta, la salsiccia e i semi di comino.
Portare il brodo ad ebollizione.
Unire alla carne il riso, il prosciutto e versare il brodo in cui si è sciolto lo zafferano.
Incoperchiare e cuocere per un quarto d’ora.
Cinque minuti prima della fine della cottura aggiungere scampi e piselli.
Versare sul piatto da portata caldo il riso e decorare con i muscoli e con il peperone cotto in forno tagliato a stri

Casoeula-Lombardia

Casoeula

Chef: Mariangela

Località: Lombardia

 

    Ingredienti Sfoglia
 Burro
Cipolla  x soffritto
Sedano
Carota
Costine di maiale               kg.1. 1/2
Cotenne di maiale             hg. 2
Codini di maiale               ( facolatativo) 1
Verza gelata                        n.3
Ciuffo di salvia                    n.1 abbondante
Vino rosso ( preferibilmente Barbera) ¼ di litro
Sale, pepe e dadi (2)
Procedimento
Rosolare bene burro, cipolla e salvia (attenzione a non far bruciare ).                  Aggiungere costine, cotenna e codino . Spruzzare con il vino rosso.                Aggiungere sedano e carote a pezzetti.
Incoperchiare e rosolare a fuoco forte  mescolando molto bene in modo che la carne cuocia e non attacchi. Togliere le costine, quasi cotte, e aggiungere a poco a poco le verze lavate molto bene ed asciugate  (rilasceranno acqua: toglierla e conservarla a parte).  Salare, pepare e aggiungere 2 dadi. Cuocere per circa 2 o 3 ore ( se manca acqua aggiungere quella conservata precedentemente). La cottura totale è di circa 3-4 ore, mezz’ora prima di fine cottura aggiungere le costine di maiale
 

 

Bagna Caoda-Piemonte

Bagna Caoda

Chef: Giacinta

Località: Piemonte

 

    Ingredienti x 6 persone
Aglio                                        6 etti
acciughe  sotto sale              6  etti
Olio                        q.b. x coprire le acciughe

Panna liquida                     gr.   200
Latte                          q.b .x   coprire l’aglio

PER ACCOMPAGNARE:

Verdure crude a piacere :

Cardo, Toupinambur, finocchio, peperone, sedano, cavolo, verza, indivia

belga, rapanello, barbabietola,

e anche peperoni arrostiti, peperoni sotto raspa, patata lessa, polenta

cougnà,…e  chi più ne ha più ne metta!!!!

 

Procedimento
Cuocere l’aglio nel latte per 15 minuti circa, scolarlo e frullarlo.
In un  tegame di terracotta  versare l’olio, l’aglio cotto, le acciughe diliscate e cuocere a fuoco molto lento per circa 1 ora.

Aggiungere a fine cottura  la panna per rendere il tutto cremoso.

Servire la bagna  in foujot sempre caldi e accompagnare con le verdure crude e con tutto il resto.

 

 

Neole Abruzzo

Neole

Chef: Erminia

Località: Abruzzo

 

  neole Ingredienti
Farina                                q. b.

Uova                                       5

Zucchero cucchiai               5

Olio di arachidi cucchiai    5

Lievito bustina                     1

Limone 1 o anice o gusti a piacere

Procedimento
In un recipiente mettere 5 tuorli , 5 cucchiai di zucchero e mantecarli con la frusta.

Aggiungere l’olio poi i bianchi mantecati a neve, il lievito e la farina fino a raggiungere una densità morbida, infine l’anice oppure la buccia grattugiata del limone.

 

Cartellate Puglia

                                 Cartellate

                                        Chef: Rina

                                       Località: Puglia

 

   Ingredienti

Vino cotto                                             lit.  1

Farina oo                                             kg.  1
Zucchero                                              gr.  500
Vino bianco secco                                   lit   0.5
Olio extra verg                                       lit.  1
Mandorle                                              gr.  250
Garofano e Cannella in polvere

 

Procedimento

Sul piano di lavoro mettere la farina, aggiungere 200 gr. di zucchero e
 mischiare, riscaldare 250 cl. di olio, impastare aggiungendo 250 cl. di vino tiepido e continuare a impastare,lavorarlo un pò  e  fare delle pagnottelle che lasceremo riposare per un pò  .
Passiamo le pagnottelle nella macchine per la pasta al n.1, poi 3 e infine al 5. Tagliare la sfoglia con la rondella smerlata formando tante striscioline
larghe 3-4 cm .che devono essere piegate in due e unite con le dita
alla distanza di 2-3 cm.da ottenere della conchette.
 Si arrotolano unendo le conchette tra loro, in modo da ottenere
 della forme di rosa.
 Una volta asciutte vengono fritte in olio bollente.
 Volendo si possono anche cuocere al forno.
Abbrustolire le mandorle e farle raffreddare, metterle in un panno,
schiacciarle con il martello e metterle in una ciotola, in un ’ altra ciotola mettere lo zucchero rimasto aggiungendo il garofano e cannella e mischiare bene.
 In una pentola versare il vino cotto, quando comincia a bollire mettere 3-4 cartellate x volta per circa 30 secondi,si tirano su con la ramina,
si mettono in un contenitore e si condiscono con una manciata di mandorle
e una di zucchero miscelato e continuare fino  alla fine.